Vangelo del giorno

Lunedì 30 Novembre 2020

Lettera di san Paolo apostolo ai Romani 10,9-18.

Fratello, se confesserai con la tua bocca che Gesù è il Signore, e crederai con il tuo cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvo.
Con il cuore infatti si crede per ottenere la giustizia e con la bocca si fa la professione di fede per avere la salvezza.
Dice infatti la Scrittura: Chiunque crede in lui non sarà deluso.
Poiché non c'è distinzione fra Giudeo e Greco, dato che lui stesso è il Signore di tutti, ricco verso tutti quelli che l'invocano.
Infatti: Chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato.
Ora, come potranno invocarlo senza aver prima creduto in lui? E come potranno credere, senza averne sentito parlare? E come potranno sentirne parlare senza uno che lo annunzi?
E come lo annunzieranno, senza essere prima inviati? Come sta scritto: Quanto son belli i piedi di coloro che recano un lieto annunzio di bene!
Ma non tutti hanno obbedito al vangelo. Lo dice Isaia: Signore, chi ha creduto alla nostra predicazione?
La fede dipende dunque dalla predicazione e la predicazione a sua volta si attua per la parola di Cristo.
Ora io dico: Non hanno forse udito? Tutt'altro: per tutta la terra è corsa la loro voce, e fino ai confini del mondo le loro parole.

Salmi 19(18),2-3.4-5.

I cieli narrano la gloria di Dio,
e l'opera delle sue mani annunzia il firmamento.
Il giorno al giorno ne affida il messaggio
e la notte alla notte ne trasmette notizia.
Non è linguaggio e non sono parole,
di cui non si oda il suono.
Per tutta la terra si diffonde la loro voce
e ai confini del mondo la loro parola.

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 4,18-22.

In quel tempo, mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano la rete in mare, poiché erano pescatori.
E disse loro: «Seguitemi, vi farò pescatori di uomini».
Ed essi subito, lasciate le reti, lo seguirono.
Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello, che nella barca insieme con Zebedèo, loro padre, riassettavano le reti; e li chiamò.
Ed essi subito, lasciata la barca e il padre, lo seguirono.

Commento San Claudio La Colombière

[« O buona croce, che ha procurato la tua gloria ai membri del Signore! Croce tanto a lungo desiderata, ardentemente amata, senza posa cercata e finalmente preparata per il mio ardente desiderio" *] Il giorno di S. Andrea ero stato colpito nel vedere questo santo inchinarsi immediatamente alla vista della croce, non potendo trattenere la gioia e farla traboccare con parole tanto appassionate.

"Bona": utile, degna di onore, piacevole; è tutto il suo bene, è l'unico bene da cui è preso. “Diu desiderata” (Croce per tanto tempo desiderata"); non soltanto egli la desiderava, ma con ardore; di qui l'attesa. “Diu sollicite amata” ("Croce ardentemente amata"): l'amore non può esser senza pena; il santo cercava la croce con la sollecitudine e il timore di un uomo che ha paura di non arrivare, che non può arrivare abbastanza presto; direte anche che ha trovato un tesoro appena la incontra; il trasporto che mostra è di un amante posseduto da un amore straordinario. "Sine intermissione quaesita" ("cercata senza posa"): ecco la nostra regola, e per questo meritò di trovarla. “Et aliquando…” ("finalmente preparata per il mio ardente desiderio"), parola che indica una grande desiderio.

Bisognava che amasse fortemente Gesù Cristo per trovare tanto piacere nella croce. Si amano spesso gli uomini per i beni che possiedono; ma amare le loro miserie per amore loro, è inaudito; fa meraviglia se non li si odia a causa delle loro miserie. Non c'è più grande amore che dare la vita per i propri fratelli (cf. Gv 15,13); ma ci sono dei gradi in questo sacrificio, poiché morire con questa gioia, questa sollecitudine, è un amore senza confronti. Quale fede!

(* L’ufficio della festa - Mattino, 2a notte, 6a lezione - attribuisce queste parole a S. Andrea.)

Ultime news
  • Veglia di San Giusto

    Veglia di San G...

    02 Nov 2020
  • Risultati del Questionario sui giovani, la Fede e il discernimento vocazionale

    Risultati del Q...

    30 Set 2018

Vangelo del giorno gentilmente offerto da:
www.vangelodelgiorno.org